Fiorano Rosso

Fiorano Rosso 2012

Classificazione

I.G.T. Rosso Lazio

Uvaggio

Merlot
Cabernet Sauvignon

Annata

2012

Gradazione Alcolica

13,5% Vol.

Note Degustative

Limpido, di colore rosso rubino con qualche riflesso aranciato. Al naso si presenta intenso, complesso, dominano sentori di frutta rossa matura e confettura; le piccole note floreali accompagnano quelle di cioccolato e spezie piccanti, ottenute dal lungo periodo nelle botti a contatto con il legno. Al palato è caldo, morbido, rotondo e sapido. Il Fiorano Rosso è un vino di corpo, robusto con una vena minerale, tipica dei terreni vulcanici dell’agro-romano.

Vinificazione e affinamento

Le uve migliori vengono selezionate in campo durante la raccolta e prima della pigiatura sul tavolo di cernita, scartando gli acini più immaturi ed eventualmente malati sfuggiti durante la vendemmia. I mosti fermentano separatamente nei nostri serbatoi di cemento a forma tronco-conica, a temperatura controllata al fine di seguire le dinamiche fermentative e preservare aromi e profumi. L’affinamento avviene nelle tradizionali grandi botti in rovere da 16 e 32 hl per un periodo variabile da 12 a 18 mesi, nel quale il vino viene costantemente monitorato e degustato a cadenza regolare per verificarne l’evoluzione. Infine viene assemblato in serbatoi di acciaio e dopo le varie fasi di stabilizzazione viene imbottigliato e messo a riposo per almeno due anni. Questo fa si che il vino in bottiglia maturi in un ambiente ridotto con pochi scambi di ossigeno con l’esterno ma pronto a sprigionare tutti i suoi profumi una volta aperto.

Dati storici

Il Fiorano Rosso è prodotto nella Fattoria di Fiorano, nel Parco dell’Appia Antica, poco distante dalla Capitale. All’interno della fattoria, il cuore della produzione è rappresentato dalla Vigna Storica: quattro filari di Cabernet e quattro filari di Merlot, insieme allo storico Semillòn messo a disposizione da un amico di famiglia, sono solo il punto di partenza per far rinascere i vini che hanno dato vita al mito di Fiorano.

Clima

Il 2012, con una temperatura media di 15.5°C si colloca al secondo posto tra gli anni più caldi; le temperature sono risultate superiori alla media in tutte e quattro le stagioni, con scarti importanti in primavera oltre la norma. Le precipitazioni registrate nel 2012 sono decisamente inferiore alla media; i venti si sono mantenuti costanti e benché le piogge autunnali abbiano condizionato la raccolta, le uve sono giunte in buone condizioni alla vinificazione. La raccolta ha preso il via nella terza decade di settembre e si è protratta sino ai primi giorni di Ottobre.